L’Apostolicità della Chiesa


Angus Stewart

Fin dal Concilio di Costantinopoli (381 d. C.) la chiesa Cristiana ha confessato nel suo credo che la vera chiesa ha quattro attributi, e cioè che ella è "una, santa, cattolica ed apostolica." Efesini 2:20 insegna l’apostolicità della chiesa, perché la chiesa è "edificata sulla fondazione degli apostoli e profeti."

Dunque l’apostolicità della chiesa è biblica e contenuta nei credi, ma cosa significa? Nel giorno di Pentecoste, il principio dell’epoca del Nuovo Testamento, la chiesa fu radunata per mezzo della predicazione degli apostoli, e la chiesa "perseverava con fermezza nella dottrina degli apostoli" (Atti 2:42). Oggi, la dottrina apostolica è contenuta nel Nuovo Testamento, che è la completazione e l’adempimento dell’Antico Testamento. Quindi la chiesa è apostolica quando è caratterizzata dalla verità insegnata dagli apostoli nella sacra Scrittura, ed i ministri Cristiani sono successori degli apostoli se essi predicano la dottrina apostolica.

Efesini 2:20 insegna che l’apostolicità è la fondazione della chiesa, perché la chiesa è "edificata sulla fondazione degli apostoli e profeti." La santità della chiesa è la sua bellezza (Efesini 5:26-27), non la sua fondazione. La cattolicità della chiesa è la sua estensione universale che include tutte le nazioni, lingue, età, gruppi etnici, ecc. (Rivelazione 7:9), non la sua fondazione. L’unità della chiesa è la sua unità numerica e spirituale, non la sua fondazione. In quanto "fondazione" della chiesa, l’apostolicità è la base della santità, cattolicità ed unità della chiesa. La vera chiesa possiede santità apostolica, cattolicità apostolica ed unità apostolica. Dunque le relazioni ecumeniche tra congregazioni e denominazioni devono iniziare con discussioni dottrinali: Concordiamo insieme sulla fede apostolica?

Inoltre, vi è solo una fondazione della chiesa, non due o più. La base della chiesa non è apostolicità ed unità o santità o cattolicità. Né la chiesa è basata sull’apostolicità ed il libero arbitrio dell’uomo o la scienza moderna o la tradizione della chiesa. La sola fondazione della chiesa è la verità apostolica delle Sacre Scritture che rivelano Gesù Cristo crocifisso, risuscitato e regnante, perché Egli personalmente è la fondazione della chiesa (I Corinzi 3:11).

Le fondamenta, naturalmente, sono poste una volta, e le fondamenta della chiesa non possono mai essere ri-poste. La fede apostolica "fu una volta consegnata ai santi" (Giuda 3). Quale saggio costruttore, la fondazione di Dio è forte abbastanza da supportare l’intera chiesa di tutte le epoche. Quindi, dipartirsi dalla dottrina apostolica (la verità riguardo al Dio Triuno, la Scrittura, la creazione, la grazia sovrana, ecc.), significa manomettere la fondazione della chiesa e ciò risulta nella caduta di una congregazione o denominazione. Le persone possono ancora frequentare le riunioni, ma spiritualmente la congregazione sta degenerando ed è sulla via di divenire una falsa chiesa.

Le fondamenta determinano anche la lunghezza e larghezza, e quindi la forma, di un edificio. False dottrine in una chiesa non soltanto demoliscono la fondazione, ma pongono anche un’altra fondazione. Tutto ciò che reclama di essere chiesa ma non è costruito sulla fondazione apostolica è sotto il giudizio di Dio.

Il miglior modo di demolire un edificio non è di fracassare le sue finestre o il suo comignolo o neppure le sue mura, ma di distruggere la fondazione che sostiene l’intero edificio. Similmente, il modo più efficace di sovvertire una chiesa è di minare la sua fondazione: la dottrina apostolica. Dunque, apertamente o con sottigliezza, i falsi insegnanti attaccano la totale depravazione, la giustificazione per sola fede, l’elezione e riprovazione incondizionata, ecc., e minano i credi Riformati che sintetizzano la verità apostolica.

Tutto ciò ci mette in grado di testare le chiese con la luce della Parola di Dio. La domanda chiave è questa: è questa congregazione o denominazione apostolica in ogni cosa? E’ questa o quella chiesa interamente caratterizzata da insegnamento apostolico così che essa è una "colonna e base della verità" (I Timoteo 3:15) che supporta la verità di Gesù Cristo in un mondo che odia la verità? Sono presenti i tre distintivi della chiesa: predicazione apostolica, sacramenti apostolici e disciplina apostolica? La congregazione è apostolica nella sua adorazione, nelle preghiere, conduzione di chiesa, uffici (ministro, anziano e diacono), istruzione di figli del patto, evangelismo, ecc.?

Essere membro in una chiesa apostolica significa onorare Gesù Cristo che è presente dove la verità apostolica è predicata, creduta, amata, confessata, difesa e dove è anche motivo di sofferenza. Tali chiese sono luoghi dove i suoi membri "crescono in grazia" attraverso "la conoscenza del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo" (II Pietro 3:18), colui che è presentato in tutte le Sue ricchezze nell’insegnamento apostolico.